Viaggi Londra

Come muoversi a Londra

Autobus-Londra

La prima volta che arriverete a Londra resterete sicuramente disorientati. In una città talmente grande esistono più di 17 mila fermate degli autobus lungo 6500 linee, 12 linee per la metropolitane con 274 stazioni e più di 400 km di strada ferrata e treni per arrivare nelle zone non coperte dalla metropolitana. Pertanto vi consiglio di utilizzare alcuni strumenti messi a disposizione dall’ente dei trasporti pubblici londinese (TFL, Transport for London) e di acquistare, per muoversi in modo economico con autobus, metropolitana o treni suburbani, una Travelcard giornaliera (da tre giorni, settimanale o mensile), disponibile presso le biglietterie delle stazioni.

I prezzi Travelcard variano in base al numero di zone della città che vengono visitate e i ragazzi fino a 15 anni avranno uno sconto del 50% per la metropolitana e l’autobus. Ci sono due tipi di Travelcard, quella per viaggiare nelle zone 1-2, dove ci sono i monumenti più importanti di Londra, e quella per le zone 1-6, per viaggiare in tutta la zona urbana di Londra. Inoltre, insieme alla Travelcard è possibile acquistare la London pass, che consente l’ingresso gratuito in 50 monumenti e anche uno sconto per musei, teatri e ristoranti.

Per l’utilizzo della metropolitana, che rappresenta sicuramente il modo migliore per girare Londra, nel caso non possedete una Travelcard, basta comprare un biglietto presso la biglietteria o le macchine self-service.

Mappa Metro Londra Clicca per ingrandire

Se invece decidete di utilizzare solo autobus, potete acquistare il Saver, un blocchetto da sei biglietti oppure fare un abbonamento bus one-day che sarà valido per tutto il giorno. Tra le linee più importanti ci sono il n.9 e il n.10 che partono da Hammersmith, si fermano a Kensington, Knightsbridge e raggiungono l’Hyde Park Corner; il n.19 che parte dalla stazione della metropolitana di Finsbury Park, attraversa Clerkenwell, Holborn, Bloomsbury, avanza fino a Piccadilly e da qui passa lungo il lato settentrionale di Green Park fino a Hyde Park Corner e prosegue verso King’s Road; il n.24 che è perfetto per raggiungere Trafalgar Square, Leicester Square, prosegue per Victoria Station fino al Pimlico (fermata ideale per visitare la Tate Gallery). Gli autobus sono sicuramente molto meno costosi, ma meno veloci della metropolitana.

Le DLR (Docklands Light Railway), treni leggeri senza conducente, collegano la City Bank e il Tower Gateway a Tower Hill e funzionano dal lunedì al venerdì dalle 5:30 alle 00:30, il sabato dalle 6:00 alle 00:30 e la domenica dalle 7:00 alle 23:30.

DLR rail car

Negli ultimi anni si è sviluppata molto anche la mobilità sul Tamigi, soprattutto per evitare il traffico londinese. Ci sono diverse compagnie, come la Bateaux London-Catamaran Cruisers Ltd, che ha un battello che parte ogni 30 minuti, dalle 10 alle 14; la City Cruises parte ogni 40 minuti, dalle 10-10:30 alle 15-16:20; la Circular Cruise, nel periodo da marzo a ottobre, parte ogni 30-40 minuti, mentre nei mesi invernali ci sono quattro partenze giornaliere; la Thames Clippers la mattina presto parte ogni 20 minuti e dopo le 9:00 ogni ora.

Infine, un modo molto più costoso per spostarsi a Londra consiste nel prendere un taxi, i famosi black cab, utili soprattutto di notte quando prendere un autobus è molto difficile e la metro si ferma. Per capire se un taxi è libero basta vedere se la scritta “For Hire” sopra il parabrezza è accesa, se è spenta vuol dire che il taxi è già occupato. Le tariffe sono chilometrate e sono decisamente molto costose.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Scrivi il tuo Commento

- site8 - site3